ATTIVITA' E SERVIZI DELL'UNITA' OPERATIVA COMPLESSA DI CHIRURGIA GENERALE
SEDE

Presidio Ospedaliero "S. Anna e SS. Madonna della Neve"

80042 - Via Lenze. Boscotrecase (Napoli) - Italy

Reparto e Blocco Operatorio: 3° piano
Ambulatori Centralizzati: piano terra

CONTATTI

DIRETTORE: +39 0815352963
Dirigenti Medici: +39 0815352936
Medicheria: +39 0815352934
Ambulatorio: +39 0815352872
FAX: +39 0815352963
Centralino: +39 0815352111
Sito: www.chirurgiaareavesuviana.it
Mail: info@chirurgiaareavesuviana.it


Presidio Ospedaliero "A. Maresca"

80059 - Via Montedoro, 47. Torre del Greco (Napoli) - Italy

Reparto: 2° piano padiglione nuovo
Blocco Operatorio: 3° piano padiglione vecchio
Ambulatori Centralizzati: 2° piano padiglione vecchio


DIRETTORE: +39 0818490139
Dirigenti Medici: +39 0818490167
Medicheria: +39 0818490136
Ambulatorio: +39 0818490128
FAX: +39 0818490179
Centralino: +39 0818490111
Sito:www.chirurgiaareavesuviana.it
Mail:info@chirurgiaareavesuviana.it

*   *   *   *   *   *   *   *   *   *

PERSONALE MEDICO

Dott. LORENZO FIORE
Specialista in Chirurgia Generale
Specialista in Chirurgia Toracica
Direttore ”Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale”,
“Centro di Chirurgia Oncologica" e "Centro di Chirurgia della Tiroide”

Dott. LUIGI FORMISANO
Specialista in Chirurgia Generale
Referente “Chirurgia d'Urgenza”

Dott. FRANCESCO CARRINO
Specialista in Chirurgia Generale
Referente “Chirurgia Colon-Proctologica e del Pavimento Pelvico”


Dott. DOMENICO MASSARO
Specialista in Chirurgia d'Urgenza e PS
Referente “Chirurgia Videolaparoscopica”


Dott. FELICE PELUSO
Specialista in Chirurgia Generale
Specialista in Chirurgia Vascolare

Referente “Ecografia Interventistica”

Dott. ALBERTO VITALE
Specialista in Chirurgia Generale
Specialista in Chirurgia Toracica
Referente ”AISTOM - Chirurgia della Parete Addominale”

Dott. GAETANO TOSCANO
Specialista in Chirurgia Apparato Digerente ed Endoscopia Digestiva
Referente “Chirurgia Ambulatoriale”


Dirigenti Medici:
Dott. LUIGI ASCIONE
Dott. MICHELE DE RIGGI
Dott. GIANDOMENICO DI SARNO
Dott.ssa CARMELA FEDELE
Dott.ssa ASSUNTA GUIDA

Dott. CARLO PADUANO
Dott.ssa FRANCESCA SALVATORI

Dott. GIUSEPPE SANTANGELO
Dott.ssa LOREDANA SODANO


*   *   *   *   *   *   *   *   *   *

STAFF

Infermieri Professionali:
Annunziata TROIANO (coordinatrice)
Anna BALZANO
Francesca DE SANTIS
Pasquale ESPOSITO
Concetta GIACCHETTI
Rosa GRAZIOSO
Rosa MARASSAI
Carmela RASPAVOLO

Rosa RUSSO
Margherita RUSSOMANNO
Mario Stanislaw SKRZYDLEWSKI

Operatori Socio-Sanitari:
Felice GARA
Giovanni VERDEZZA

 



Infermieri Professionali:
Stefania DI MASO (coordinatrice)
Cira ABATE
Riccardo AUTIERO
Concetta BONIFACIO
Aniello CAUTIERO
Luigi DAMIANI
Maria D'ANCORA
Gennaro D'ANTONIO
Mike DI FRANCO
Giovanna MONACO
Francesco PALOMBA

Raffaele RIPA
Luisa SAMMARTINO
Luigi VIVACE

Operatori Socio-Sanitari:
Giuseppe COSTABILE

*   *   *   *   *   *   *   *   *   *

CARATTERISTICHE

Sono attualmente operativi 25 posti letto: 12 a Boscotrecase e 13 a Torre del Greco, di cui 4 dedicati al Day Surgery e One Day Surgery, distribuiti in stanze di degenza a due letti con bagno a Boscotrecase e a tre letti con bagno a Torre del Greco.
Visita ai degenti: ore 13,00-15,00 e 18,00-20,00 - Bollettino sanitario: ore 13,00-15,00.

RICOVERI PROGRAMMATI
Dalle ore 08,00 alle 09,30 di tutti i giorni feriali, previa visita ambulatoriale, prenotazione e programmazione da relativa lista (tempi medi di attesa di 7 giorni).

RICOVERI D’URGENZA
Disposti dal servizio accettazione del Pronto Soccorso – H24.

AMBULATORIO GENERALE
Come da programmazione del C.U.P. le visite e le medicazioni si effettuano presso il P.O. di Boscotrecase il lunedì ed il mercoledì dalle ore 12.00 alle 14.00, il venerdì dalle ore 14.00 alle 15.30 presso i locali dell'Ambulatorio Centralizzato allocati al piano terra, con tempi medi di attesa di 7 giorni. Gli interventi di chirurgia ambulatoriale si eseguono il primo ed il terzo sabato del mese a partire dalle ore 09.00 presso il Blocco Operatorio allocato al terzo piano, previa visita ambulatoriale, con tempi medi di attesa di 7-10 giorni. Con le stesse modalità di prenotazione le visite specialistiche e le medicazioni si effettuano presso il P.O. di Torre del Greco il martedì ed il venerdì dalle ore 15.00 alle ore 18.00, mentre gli interventi di chirurgia ambulatoriale si eseguono ogni sabato a partire dalle ore 09.00 in sala operatoria ubicata al terzo piano del padiglione vecchio.

AMBULATORI SPECIALISTICI, “ONE DAY-SURGERY“ e “DAY SURGERY“
Nei giorni feriali secondo programmazione del C.U.P. ed indicazione dei sanitari addetti ai vari ambulatori. Tali prestazioni sono effettuate presso i locali degli Ambulatori Centralizzati al piano terra del P.O. di Boscotrecase e al secondo piano (padiglione vecchio) del P.O. di Torre del Greco ove è attivo, ogni mercoledì dalle ore 09.00 alle ore 10.30, l'ambulatorio AISTOM.


TIPOLOGIA QUALI-QUANTITATIVA DELL’ATTIVITA’ CHIRURGICA

L’esigua assegnazione di n°12 posti letto presso il P.O. di Boscotrecase e di n°13 posti letto presso il P.O. Maresca di Torre del Greco è stata controbilanciata dall’attivazione di percorsi diagnostico-terapeutici alternativi, quali pre-ospedalizzazione e dimissioni protette che, in linea con le normative regionali vigenti, possono consentire una marcata riduzione dei ricoveri di tipo diagnostico e dei tempi di degenza con sensibile riduzione dei costi di gestione e mantenimento degli standard qualitativi dei servizi erogati.

Gli sviluppi tecnologici e le innovazioni terapeutiche degli ultimi decenni hanno profondamente modificato la corrente concezione gestionale dei reparti di Chirurgia Generale, al punto di determinarne un lento e progressivo declino in termini di funzionalità e produttività. L'idea che lo sviluppo tecnologico e la super-settorializzazione del lavoro chirurgico avrebbe consentito l'incremento produttivo ha determinato il fiorire di numerosi reparti che, pur offrendo competenze cosiddette ultraspecialistiche, hanno di fatto determinato una incoordinazione nella risoluzione delle problematiche chirurgiche stesse e di conseguenza un notevole incremento della mobilità passiva verso riconosciute strutture di eccellenza, con seri danni economici a carico delle ASL.

E' ormai universalmente riconosciuto che la sopravvivenza dei reparti di Chirurgia Generale può essere assicurata solo se si procede ad una profonda modifica gestionale, che non può prescindere da un'attenta analisi anche territoriale, tendente a rilevare le richieste ed aspettative dell'utenza. I recenti sviluppi della medicina moderna, preventiva, territoriale e quant'altro, hanno notevolmente ridotto le classiche ed abituali richieste di prestazioni chirurgiche al punto di rendere improduttivi numerosi reparti di Chirurgia Generale, poco attenti e reattivi al cambiamento in corso.
E' opinione corrente che oggi più che mai le richieste dell'utenza sono rivolte prevalentemente ai settori dell'Urgenza, della Chirurgia Oncologica e di quella Endocrina spesso ad essa correlata, anche per le ben note attuali problematiche ambientali, culturali e sociali, quali ad esempio il notevole incremento dell'infortunistica, dell'inquinamento ambientale ed alimentare.
La stretta correlazione fra Chirurgia Oncologica ed Endocrina è particolarmente evidente nel trattamento del gozzo endemico, patologia tiroidea da mancanza nutrizionale di iodio maggiormente rappresentata nella nostra Regione e di notevole interesse chirurgico per la sua caratteristica e significativa evoluzione di tipo nodulare. Inoltre, una così alta incidenza di gozzo multinodulare rende ragione di una altrettanto alta incidenza di trasformazioni tumorali; di fatti il carcinoma tiroideo si osserva con maggior frequenza nei paesi di endemia gozzigena ed anch'esso, come le diverse forme di struma benigno, predilige il sesso femminile.

Tali considerazioni hanno assunto negli ultimi anni un particolare rilievo proprio nei territori di competenza della ASL Napoli 3 Sud, al punto da determinare l'attivazione di importanti programmi di screening oncologici che, a tutt'oggi, riescono a fornire una soddisfacente risposta all'utenza solo nella fase diagnostica, mentre per il trattamento chirurgico si continua a registrare un'alta incidenza di mobilità extra-aziendale ed addirittura extra-regionale, con un rilevante danno economico aziendale determinato dalla notevole mobilità in uscita dei pazienti dai Presidi Ospedalieri della ASL Napoli 3 Sud. Quanto detto contrasta nettamente con la riconosciuta presenza, all'interno della ASL stessa, di valide competenze professionali e centri di eccellenza strettamente correlati al settore della Chirurgia Oncologica.

Solo l’adozione di tali misure con un adeguato sviluppo della Chirurgia Oncologica, Endocrina, Videolaparoscopica, Senologica e Colon-Proctologica, il potenziamento della Chirurgia d'Urgenza, l'attivazione di un Centro di Chirurgia Oncologica e di un Centro di Chirurgia della Tiroide, oltre allo svolgimento delle abituali prestazioni specialistiche proprie della Chirurgia Generale, renderanno possibile l'annullamento di tutti gli insormontabili ostacoli derivanti da inadeguatezze strutturali ed organizzative ed il raggiungimento degli obiettivi prefissati con l'incremento quantitativo e qualitativo dell’attività chirurgica ed il contenimento del trend di mobilità degli utenti verso altre ASL e Regioni.

*   *   *   *   *   *   *   *   *   *


www.chirurgiaareavesuviana.it